Allarme bollette, stangata in arrivo...?

25-09-2019   Fabio Mazzocchio news

Lo spettro delle bollette in aumento sta di nuovo spaventando i consumatori italiani, tornati a chiedersi quanto costeranno ora luce e gas.

L’ultimo allarme in merito è scattato nella giornata di ieri in occasione del tradizionale aggiornamento trimestrale dell’Arera, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti Ambiente.

Sotto la lente sono finiti i rincari che interesseranno in particolar modo le bollette di luce e gas, ma le domande sorgono spontanee: quanto costeranno nei prossimi mesi? Le ripercussioni maggiori saranno come sempre quelle subite dalle famiglie?

 

Bollette in aumento: ecco quanto costeranno

 

I rincari tanto temuti dai consumatori entreranno in vigore a partire dal 1° ottobre. Tra pochissimi giorni insomma gli italiani dovranno iniziare a sborsare più soldi sia per l’elettricità che per la fornitura di metano del mercato tutelato.

Più nello specifico l’aumento delle bollette sarà così ripartito:

  • luce: +2,6%
  • gas: +3,9%
  •  

Eppure, ha continuato l’Arera, la spesa complessiva dell’anno corrente risulterà più o meno simile a quella del precedente. In media ogni famiglia italiana pagherà 559 euro di elettricità e circa 1.107 euro di metano nel periodo 1° gennaio - 31 dicembre 2019.

Se confermati, i dati mostreranno aumenti contenuti rispetto al 2018, rispettivamente dell’1,35% e dell’1%.

 

Perché le bollette aumentano ancora..?

 

Che cosa determinerà questo nuovo aumento delle bollette? Alla domanda ha tentato di rispondere ancora Arera, che ha puntato innanzitutto il dito contro il cosiddetto andamento stagionale (di consumi e costi).

A pesare sui rincari di luce e gas però sarà anche lo scenario internazionale. Il rally messo a segno dal prezzo del petrolio dopo gli attacchi agli impianti sauditi, il calo della produzione di gas olandese e ancora le difficoltà ad accedere ad alcuni gasdotti giocheranno la loro parte.